Cheesecake limoncello e pinoli

Cheesecake limoncello e pinoli

20170809_134657

Caldo infernale, il forno è off limts e allora ecco una torta fresca e facile da preparare. Vedrete, limone pinoli e rosmarino sono un accostamento fantastico!

per il fondo

200 gr di biscotti digestive

55 gr di burro

Sbriciolate i biscotti mettendoli in un sacchetto freezer e batteteli con il matterello. Sciogliete il burro e poi aggiungetelo ai biscotti. Prendete un teglia con cerniera, per questa ricetta basta una 18 cm di diametro, pressateci dentro i biscotti aiutandovi con un cucchiaio. Mettete in frigorifero.

20170808_102500_001

per la crema cheesecake

200 gr di formaggio spalmabile

100 gr di ricotta

100 gr di panna fresca

70 gr di zucchero a velo

6 gr di colla di pesce

20 gr di pinoli

25 gr di limoncello

scorza di 1 limone

Ammollare la colla di pesce in 30 gr di acqua. Mescolate il formaggio con la ricotta e lo zucchero. Aggiungere il limoncello, la scorza di limone e i pinoli tostati appena in un padellino. Se la gelatina non si è sciolta completamene dategli un colpetto in microonde e aggiungetela alla crema. Adesso montate la panna e incorporatela delicatamente alla crema cheesecake. Riempite con la crema ottenuta lo stampo con la base di biscotti. Fate riposare in frigo per almeno 4 ore.

Per decorare ho spezzettato degli aghi di rosmarino, una fettina di limone e dei pinoli tostati.

20170808_231742_001

20170808_231816

mini hamburger di pollo

mini hamburger di pollo

20170710_165242

Volete un idea diversa per il pic nic di ferragosto? questi panini li potete preparare in anticipo, conservare tranquillamente nella borsa frigo e gustarli insieme ai bambini per un pic nic. La ricetta è tratta dal libro Piccola pasticceria salata di Luca Montersino, io li ho fatti piccoli piccoli per un buffet ma basta che aumentiate un pò le misure e avrete dei gustosi panini con i quali apprezzerete di più un pranzo fuori casa! vi state chiedendo dove ho trovato i panini di quella misura? beh, ho fatto io pure quelli naturalmente! Seguitemi e vedrete che non sono difficili da preparare 😉 e sono perfetti da preparare con largo anticipo per una festa!

Read more

il Tiramisù della tradizione

il Tiramisù della tradizione

20170810_125350

Si parte sempre dal passato, dalla tradizione, dalle ricette tramandate dalla mamma o dalla nonna prima di sperimentare le tecniche più innovative. E anche io ho fatto così. Mi piace tantissimo sperimentare e prendo però spunto da quelle che sono ricette di una volta e cerco di migliorarle. Nel caso del tiramisù c’è una cosa che non faccio più da quando ho cominciato a seguire la pasticceria in modo serio, facendo corsi e ascoltando nozioni di chef illustri… le uova crude non le servo più! Ci sono rarissimi casi però dove faccio delle eccezioni…tipo oggi, ho voluto regalare a mio fratello uno dei suoi dolci preferiti per il suo onomastico. La ricetta è quella della nostra mamma…niente di più delizioso! però solo lui lo mangia eh, se lo devo servire ad altre persone solo ed esclusivamente uova pastorizzate!

Read more

Torta Arlecchino (gluten free)

Torta Arlecchino (gluten free)

torta ilaria

Eccomi qua, tornata dalle vacanze…ferie finite purtroppo! Sono rientrata a casa di mattina, per la sera infatti avevo un impegno…la mia amica Ilaria compiva gli anni ed era prevista una cena a sorpresa. Mi è stato chiesto di pensare io alla torta e non mi potevo tirare indietro! così prima della mia partenza tra una miriade di impegni, valige da preparare e la stanchezza sulle spalle ho fatto l’ultimo sforzo e ho messo in congelatore questa torta. Fresca crema chantilly al limone e gelèe di frutta…in questa stagione ci si può sbizzarrire e allora via libera a pesche, mango, lamponi e more! una volta assemblata l’ho messa a riposare in congelatore e la mattina al mio ritorno l’ho passata in frigorifero e creato le decorazioni. Era perfetta in una calda sera d’estate dopo una cena a base di pizza ed è piaciuta a tutti…grandi e piccini!

Le basi sono della Torta Arlecchino di Luca Montersino, torta priva di glutine è tratta dal libro La pasticceria dolce e salata senza glutine
Read more

Torta panzanella

Torta panzanella

20170710_152333.jpg

Ho preso coraggio e ho deciso di cimentarmi in questa torta vista sul libro Le mie torte salate di Luca Montersino. Non mi convinceva fino in fondo perchè la ricetta prevedeva due strati di peperoni e io, da toscana doc anche se sono amante dei peperoni, ho voluta farla a modo mio con: pane, pomodori, cetrioli, cipolla e il basilico. Per inserire questi ingredienti, per me fondamentali, ho preso nuovamente spunto dai libri del mio amato maestro. Il risultato è stato sorprendente, un gusto fresco, deciso ma non stonato! anche i palati “toscani” più esigenti hanno gradito!

Read more

Torta Tiziana

Torta Tiziana

20170623_192244La dedico a lei alla mia amica di sempre, la compagna di scuola, l’amica di scorribande, l’amica del cuore, quell’amica con cui condividi subito le tue gioie, quella che ti capisce con uno sguardo nei momenti tristi e soprattutto che in fatto di gola non la batte nessuno!! La nocciola e il cioccolato sono i suoi gusti preferiti e allora nessun dubbio per la sua ennesima torta di compleanno! Eccola qui creata dalle basi di Luca Montersino e la sua discepola Rita Busalacchi.

Biscotto alla nocciola (Rita Busalacchi)

25,7 gr albume

25,7 gr zucchero semolato

10,7 gr uovo intero

21,42 gr tuorlo

2,4 gr cacao amaro in polvere

17,14 gr nocciole in farina

6,43 gr burro

q.b. di nocciole

Setacciate il cacao in polvere con la farina di nocciole. Montate gli albumi con lo zucchero poi unire a filo il tuorlo sbattuto a forchetta e mescolate il composto con movimenti dal basso verso l’alto alternando anche le farine. Prendete il burro che avrete sciolto in precedenza e mescolatelo con una cucchiaiata di composto. In questa maniera sarà più semplice farlo incorporare insieme al resto del composto. Versate in una teglia da 18 cm, livellate con una spatolina se necessario. Spargete sopra al composto delle nocciole spezzate grossolanamente e cuocete a 180° fino a colorazione.

Cremoso (Rita Busalacchi)

107 gr panna fresca

12,85 gr di tuorlo

6,43 zucchero semolato

1,5 gr di gelatina in polvere (o in fogli)

7,5, gr di acqua fredda per ammollare la gelatina

19,8 gr cioccolato fondente al 70%

26,7 gr cioccolato al latte

Mettete la panna in pentolino e fate scaldare. Sbattete i tuorli con lo zucchero, versateci sopra la panna calda e riportate poi sul fuoco. Quando avrà raggiunto gli 82° versate sopra il cioccolato tagliato a pezzettini. Aggingete adesso la gelatina precedentemente ammollata e mixate con il minipimer. Versate negli stampi e mettete in congelatore.

20170628_215337
io ho usato il Tourbillon della Silikomart ma potete anche usare due anelli di una circonferenza inferiore a quella della torta

Bavarese alla nocciola (Luca Montersino)

120 gr latte intero fresco

48 gr tuorlo

22 gr zucchero semolato

112 gr cioccolato bianco

48 gr pasta di nocciola

3,6 gr gelatina in polvere (o in fogli)

18 gr acqua per gelatina

300 gr di panna fresca

Mettete il latte a scaldare in un pentolino. Sbattete i tuorli con lo zucchero, versateci sopra il latte caldo e riportate poi sul fuoco. Quando avrà raggiunto gli 82° versate la crema ottenuta sopra il cioccolato tagliato a pezzettini. Aggingete adesso la gelatina precedentemente ammollata, poi la pasta di nocciole e mixate con il minipimer. Mettete a freddare coprendo con la pellicola a contatto. Quando avrà raggiunto circa i 30° montate la panna solo fino a renderla lucida e aggiungetela alla crema.

Montaggio del dolce

Prendete un anello da 18 cm poggiatelo su un piatto piano, mettere il disco di biscotto alla nocciola. Mettete la bavarese in una sac a poche e versate la metà facendo un strato pari. Prendete uno dei due dischi di cremoso congelato e poggiatelo sulla crema premendo un pò. Versate la restante bavarese fino ad arrivare all’orlo dell’anello. Mettete a congelare. Circa 12 ore prima di servire il dolce toglietelo dal congelatore, scaldate con il cannello o un phon l’anello, poggiate il dolce su un bicchiere e spingete l’anello verso il basso per estrarre il dolce. Mettete il dolce sul piatto di servizio, prendete il secondo disco di cremoso congelato e posizionatelo sul dolce.

20170623_075919

p.s. Le placchette le ho fatte io stampando su un foglio di chocotrasfer e poi colando e stampando il cioccolato bianco. Mentre per realizzare la farfalla ho usato uno stampino in silicone riempito di bavarese avanzata.

Le polpette “frittissime” del contest “Gnamo a Sesto”

Le polpette “frittissime” del contest “Gnamo a Sesto”

20170514_170224.jpg

E’ stato veramente divertente partecipare a questo contest organizzato da Gola Gioconda durante l’evento Gramo a Sesto il 13 maggio scorso. Al gruppo di Facebook Cuochi di Sesto Fiorentino e dintorni, del quale faccio parte da tempo, è stato proposto di cimentarsi in questa gara e io ho subito accolto la sfida scegliendo di preparare le polpette piuttosto che un dolce. Strano vero che non abbia scelto il dolce? e invece ero da subito convinta, avevo già in mente la polpetta da proporre. Una ricetta mai fatta, vista fare solo dal mio maestro preferito, Luca Montersino, si maestro perchè lui non è solo un pasticcere ma è innanzitutto un maestro di cucina e anche di pasticceria! Quindi ho fatto una prova qualche giorno prima della gara, i miei in casa quando l’hanno assaggiata non hanno fatto salti di gioa…in effetti qualcosa era da aggiustare. Il giorno dopo la sorpresa… assaggiandola fredda era buonissima!! quindi capito l’errore, aggiustato le dosi, tolta la spezia un pò particolare, cambiata la verdura…ecco la polpetta ora era perfetta!

Erano dieci le concorrenti in gara, quasi tutte le polpette erano con sughi e sughetti, la tradizione la faceva da padrona… c’è stata una battuta divertente quando mi hanno intervistato e mi hanno chiesto come era la mia polpetta … “frittissima” ho risposto! si perchè fino a quel momento erano state proposte polpette al forno, fredde o cotte nel tegame, la mia invece no la mia era proprio bella fritta!

La vittoria è andata alla super nonna con delle polpette intramontabili. Non ho partecipato per vincere, l’ho fatto per divertimento e quindi sono contenta. Ho ricevuto un sacco di complimenti dai giudici, Stefania Storai blogger di Mina e le sue ricette del cuore,  Coralba Martini blogger di Duecuorieunalasagna, dall’assessore ecc.. insomma le mie gratificazioni le ho avute e allora adesso godetene pure voi ecco qua la ricetta! Read more

Minipiadine da buffet senza allergeni

Minipiadine da buffet senza allergeni

piadina3

Questa ricetta è nata per creare un piatto anti allergeni, cioè privo di qualsiasi ingrediente che possa creare allergie.

Quindi con queste piadine liberi e sereni di godersi un gustoso stuzzichino o un secondo piatto fresco e leggero!

per le piadine

* 100 gr di farina di riso
* 50 gr di farina di grano saraceno
* 60 gr di latte di riso
* 40 gr di strutto (oppure olio evo)
* 4 gr di lievito
* 2 gr di sale

Read more

Tartine tiramisù senza zucchero e senza glutine

Tartine tiramisù senza zucchero e senza glutine

cell Laura 631

Adoro il tiramisù e questa versione mignon la trovo perfetta da proporre per un buffet, ci si può infatti servire da soli senza il bisogno di prendere piattino e cucchiaino. Il problema sarà però farne tanti perchè uno tira l’altro! 😀

Ispirata dai Piccoli tiramisù di Luca Montersino, ho un pò riadattato la ricetta ai miei gusti. In più con pochi piccoli accorgimenti ho reso la ricetta senza glutine e usando il maltitolo invece che lo zucchero semolato si da la possibilità anche a chi ha problemi di diabete di poter mangiare un dolcino goloso senza alterare la glicemia. 😉

Dove reperire questi ingredienti? il cioccolato al maltitolo si trova con marchio Coop, il maltitolo lo potete acquistare nei negozi specializzati di pasticceria, negli shop on line oppure in farmacia. Non siete nè celiaci nè diabetici? benissimo, sostituite il maltitolo con lo zucchero semolato, usate il cioccolato fondente normale e la farina 00 al posto di quella di riso!

Read more